Comunicazioni

 

 

 

 

 

 

PROTOCOLLO DI INTESA

TRA TRIBUNALE DI PRATO ED ORDINI E COLLEGI PROFESSIONALI

 

RIGUARDANTE LA LIQUIDAZIONE DEGLI ONORARI SPETTANTI AGLI ESPERTI STIMATORI E NUOVE MODALITA' OPERATIVE DI GESTIONE DELLE ATTIVITA' PERITALI

 

 

 

In data 20 Giugno us è stato sottoscritto  il Protocollo di intesa tra il Tribunale di Prato e gli Ordini e Collegi dell'area tecnica di Prato per la liquidazione degli onorari dei CTU negli incarichi per le Esecuzioni Immobiliari.

Il Protocollo comprende anche il modello di istanza per la liquidazione delle notule per le competenze e le spese del CTU aggiornato con le nuove regole e condizioni.

In particolare con il Protocollo sono precisate le modalità di compilazione della notula fissando dei punti fermi nella determinazione del compenso, in modo che risulti equilibrata ed omogenea per tutti.

Il Protocollo firmato è stato possibile grazie alle numerose riunioni congiunte tra il Giudice delle Esecuzioni Immobiliari al Tribunale di Prato, Dott.ssa Stefania Bruno ed i rappresentanti dei Consigli degli Ordini e dei Collegi; per l'Ordine degli Ingegneri ha partecipato il collega Mario Moscardi, Consigliere delegato dal Presidente al quale va il ns. ringraziamento.

 icon Download Protocollo di Intesa Tribunale di Prato-Ordini e Collegi Professionali

 

icon Download notula delle competenze e delle spese dell'esperto stimatore

 

 

INFORMATIVA PAGOPA

 

 

 

 

 

Si comunica che l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Prato ha dovuto adottare un nuovo sistema per la gestione delle attività formative e per il pagamento della quota annuale degli iscritti.
 
La procedura di pagamento deve seguire l’attuale normativa inerente i pagamenti verso le Pubbliche Amministrazioni e pertanto il pagamento sarà possibile esclusivamente tramite il circuito PagoPA.
 
Per accedere all’Area Riservata del nuovo portale la procedura è la seguente:
 
1 – Accedere tramite il seguente link: https://formazione.ordineingegneri.prato.it   per impostare la propria password. Può essere inserita la mail riportata sull’Albo o il proprio Codice Fiscale.
 
2 – Inserito la mail o il Codice Fiscale il sistema invierà un link all’indirizzo di posta elettronica trasmesso a suo tempo all’Ordine. Tramite questo link potrà essere impostata la password attraverso la quale accedere all’Area personale.
 
Per il pagamento del contributo annuale saranno inviate tramite PEC informazioni più dettagliate per poter seguire la proceduta con PagoPA.

 

 

 

 

 

FORMAZIONE

 

 

 

   

 

 Logo OIPP

SEMINARIO

 

L'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Prato in collaborazione con la Società Laterlite S.p.a e la Società Ruregold S.r.l. ha organizzato un Seminario di aggiornamento dal intitolato: “Il Consolidamento statico e antisismico degli edifici esistenti: soluzioni in calcestruzzo leggero per il recupero dei solai e rinforzi strutturali con i materiali compositi in FRCM e FRP”  il giorno 25 Novembre 2019 dalle ore 14.30 alle ore 18.30 presso il Palazzo delle Professioni a Prato in Via Pugliesi, 26.
 
La partecipazione all’evento è gratuita e fornirà n. 4 CFP.

 

Posti disponibili: n. 100
 
Link per iscrizione: https://formazione.ordineingegneri.prato.it
 
icon Download programma seminario
 

 

 

 

 Logo OIPPSEMINARIO

 

 

L'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Prato in collaborazione con la Società BWT Italia S.r.l. ha organizzato un Seminario di aggiornamento dal intitolato: “Nuova Norma UNI 8065 e prevenzione della legionellosi” che si terrà il giorno 26 Novembre 2019 dalle ore 14.30 alle ore 18.30 presso il Palazzo delle Professioni a Prato in Via Pugliesi, 26.
 
La partecipazione all’evento è gratuita e fornirà n. 4 CFP.

  

Posti disponibili: n. 100
 
Link per iscrizione: https://formazione.ordineingegneri.prato.it


 

 

 

 

 

 Logo OIPPCorso di aggiornamento

 

L'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Prato ha organizzato un Corso di aggiornamento su: DIRETTIVA MACCHINE che si svolgerà il giorno 3 Dicembre 2019 dalle ore 14.30 alle ore 18.00 presso la sede dell'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Prato in Via Pugliesi, 26 - Prato.

 

 

La partecipazione all'evento fornirà n. 4 CFP

 

Costo iscrizione: € 35,00

 

Posti disponibili: n. 30

 

Link per iscrizione: https://formazione.ordineingegneri.prato.it.

 

icon Download programma corso

 

 

 

 

Logo OIPP

CORSO ACUSTICA AMBIENTALE ORGANIZZATO DALL'UNIVERSITA' DI FIRENZE

 

 

PRESENTAZIONE DEL CORSO DI PERFEZIONAMENTO POST LAUREA IN “ACUSTICA”  - POSSIBILITÀ DI VOUCHER FORMATIVI PER PROFESSIONISTI UNDER 40 REGIONE TOSCANA
 

E’ con piacere che vi informiamo che il Corso di perfezionamento post laurea in “Acustica” per l’anno accademico 2018-19 si terrà a partire dal mese di maggio fino a ottobre 2019 presso il Polo Universitario di Prato in Piazza Ciardi 25.

Il termine di scadenza per la presentazione delle domande di iscrizione, munite di marca da bollo, è stata prorogata fino al 10 Giugno 2019 (sia al corso intero 180 ore che al singolo modulo 46 ore).

Le domande di iscrizione dovranno essere presentate utilizzando il modulo messo a disposizione sul sito web di Ateneo https://www.unifi.it/p11533.html#acustica , e dovranno pervenire alla Segreteria post-laurea, Via Gino Capponi, 9 – 50121 – Firenze, entro appunto il 20 maggio 2019.

Tutte le informazioni compreso il programma del corso e la domanda potete trovarle al seguente indirizzo web

https://www.pin.unifi.it/corso-acustica (in fase di aggiornamento) e nel decreto rettorale (scaricabile dal sito web di Ateneo).

Per il corso intero (180 ore) è stato richiesto alla Regione il riconoscimento come percorso formativo per Tecnico Competente in Acustica (TCA), mentre per il modulo singolo è stato richiesto alla Regione il riconoscimento come corso di aggiornamento professionale del TCA. Siamo in attesa di risposta da parte della Regione, anche se, in particolare per il corso intero, è attesa una risposta positiva in analogia a quanto ottenuto per la precedente edizione del corso.

Inoltre, dato che il corso è stato accreditato/autorizzato dall’Ordine degli Ingegneri di Prato, vengono riconosciuti 120 CFP per l’intero corso e 46 CFP per il modulo singolo.

Si ricorda che per il corso in oggetto o per il singolo modulo è possibile richiedere alla Regione Toscana voucher formativi per professionisti under40 (http://www.regione.toscana.it/-/voucher-per-giovani-professionisti-under-40) o over40 (http://www.regione.toscana.it/-/voucher-formativi-per-liberi-professionisti-over-40) a copertura dell’intero costo.

  icon Download brochure

 

 

 

Logo OIPP

VERIFICHE PONTI DI COMPETENZA REGIONALE - ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA REGIONE TOSCANA E FEDERAZIONE REGIONALE ORDINI INGEGNERI TOSCANA

 

Caro Collega,

a seguito del drammatico evento di Genova dello scorso 14 agosto, si fa sempre più pressante e attuale la necessità di disporre di un archivio nazionale per la conoscenza e  lo stato di sicurezza delle opere d'arte infrastrutturali, come per altro ribadito all’art.13 della recente Legge n.130/2018 di recepimento del Decreto Genova.

In tale ottica la Regione Toscana, oltre a sottoscrivere un protocollo con Province, U.P.I. e ANCI, ha richiesto alla Federazione Regionale degli Ordini degli Ingegneri della Toscana la disponibilità a collaborare con le Pubbliche Amministrazioni per una prima analisi preliminare di una parte dei ponti che interessano la nostra regione.

La nostra Federazione ha aderito a tale richiesta sottoscrivendo un accordo di collaborazione ( allegato ) che prevede la disponibilità degli ingegneri della Toscana ad effettuare una prima analisi speditiva ed esame visivo di un numero di infrastrutture che potranno arrivare al massimo a 180 unità.

Si tratta di un esame a vista della struttura per rilevare eventuali difetti o anomalie (distacco copriferro, fessurazioni, ossidazione delle armature ecc.) che saranno riportate in una scheda predisposta opportunamente dalle Università che servirà da base per una successiva individuazione delle priorità di intervento da parte della Regione Toscana.

E’ bene ribadire che la prestazione richiesta non costituisce alcuna verifica o valutazione della sicurezza delle infrastrutture, ma una prima informazione sommaria finalizzata al censimento delle stesse; come riportato nell’Accordo, la responsabilità del professionista è limitata alla rispondenza oggettiva fra quanto compilato nella scheda e lo stato dei luoghi; al collega che effettuerà il sopralluogo sarà garantito l'accesso ai luoghi e alla infrastruttura e l'amministrazione che la gestisce metterà a disposizione un incaricato per accompagnare il tecnico nella visita e per garantirne l’assistenza tecnica e logistica necessaria.

Vista la natura sperimentale e di alto valore sociale dell’attività oggetto dell’ Accordo, la collaborazione tecnica da parte degli ingegneri della Toscana viene prestata a fronte di un semplice rimborso spese forfettario stabilito in €. 250,00 per ogni struttura indagata e qualsiasi verifica di sicurezza o valutazione tecnica che l’amministrazione ritenga necessaria a seguito dell’esito della suddetta scheda, prescinde dall’Accordo di Collaborazione.

Teniamo a ribadire il fatto che, come gli ingegneri hanno sempre fatto in caso di emergenza, quanto richiestoci non possa essere considerata una prestazione professionale ordinaria e come tale remunerata, ma come una dimostrazione di solidarietà sociale prestata alla collettività per superare una situazione oramai insostenibile sulla mancanza di controllo e conoscenza del nostro patrimonio infrastrutturale.

L’accordo prevede che la nostra Federazione trasmetta l’elenco dei colleghi che aderiranno a questa iniziativa entro e non oltre il giorno 10 Dicembre 2018, quindi qualora Tu intenda partecipare

Ti prego di inviare all’Ordine l’allegata scheda di adesione quanto prima.

Certo che vorrai aderire a questa importante iniziativa, Ti saluto cordialmente

           Il Presidente

Ing. Patrizio Raffaello Puggelli

 

 icon 1- Accordo di Collaborazione fra Regione Toscana e Federazione Ingegneri.

icon 2-richiesta adesione e regolamento

icon 3-estratto caratteristiche polizza infortuni

icon 4-Polizza infortuni

 

 

 APPROVAZIONE D.L. 32/2019 E MODIFICHE PORTOS 

 

COMUNICAZIONE

 

 

L'Ing. Franco Gallori, responsabile del SETTORE SISMICA della Regione Toscana,  avvisa delle modifiche normative e della piattaforma PORTOS 2.0 a seguito dell' approvazione del D.L. n° 32/2019 del 18.04.2019 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale allegata dello stesso 18.04.2019 ed in vigore dal 19.04.2019, su tutto il territorio nazionale.

Comprende modifiche ai procedimenti autorizzativi e di deposito delle pratiche strutturali e introduce come norma nazionale gli - interventi “privi di rilevanza” nei riguardi della pubblica incolumità -. 

 

Pare che questa fattispecie la Regione Toscana la sottoponga a "deposito semplificato", attendiamo ulteriori informazioni.

 

Si invita gli Iscritti a prendere atto delle diverse modifiche che riguardano non solo il PORTOS e la normativa sismica compresa nel D.P.R. n° 380/2001 ma anche relative alla disciplina urbanistica con la modifica dell' art. 2 bis dello stesso testo unico.

 

 icon Download lettera ai professionisti

 

icon Download pubblicazione GU D.L. 32/2019

 

 

 

 

 

 

 

CASELLA PEC - COMUNICAZIONI

 

 

  

Si rileva che molti iscritti non hanno comunicato all’Ordine il proprio indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC).  E’ dovere di ogni professionista iscritto all’Albo dotarsi di PEC, indipendentemente dall’attività svolta, ovvero anche in assenza di Partita IVA.

 
Ricordiamo infatti che tale adempimento non è facoltativo ma è obbligo i legge per gli iscritti all’Albo, ai sensi del comma 7, Legge 28-01-2009, n. 2.  In base poi al DM 19/03/2013, gli Ordini e i Collegi professionali sono tenuti a trasmettere gli indirizzi PEC dei propri iscritti all’INI-PEC.
 
Si rinnova quindi l’avvertenza di provvedere tempestivamente a dotarsi di un indirizzo PEC (eventualmente utilizzando la convenzione CNI-ARUBA PEC).
 
Per chi fosse interessato alla convenzione CNI-ARUBA alleghiamo il modulo da utilizzare per il rilascio delle credenziali da parte dell’Ordine.
 

 icon Download modulo comunicazione/richiesta PEC

 

 

 

 AVVISO IMPORTANTE

 

  

Il Comune di Prato, da diversi anni, ha istituito un metodo di confronto con i professionisti, definito “preistruttoria”, per l’esame preventivo dei progetti prima della loro presentazione che, seppur non obbligatorio, è stato molto utilizzato e ha evitato, per quanto possibile in un esame ridotto di trenta minuti, macroscopici errori progettuali e valutazioni errate delle norme.

Questo metodo, ha altresì contribuito a creare una uniformità di giudizio su varie casistiche che sono state trattate collegialmente all’interno del Servizio. Con il passare degli anni la disciplina che regola l’attività edilizia, peraltro in continuo cambiamento, ha spostato la maggior parte degli interventi, una volta soggetti ad autorizzazione comunale, nel campo dell’asseveramento da parte dei professionisti, fino alla completa liberalizzazione di parte di essi.

Questa evoluzione ha creato, quindi, notevole incertezza in tutti gli operatori del settore e “apprensione” nel mondo professionale per una maggiore ed unica  responsabilità. Anche per questo, di fatto, il servizio di preistruttoria negli ultimi anni non riguardava più gli aspetti di confronto su un progetto, ma veniva utilizzato per informazioni tecniche preliminari e controlli formali, facendo così perdere di valore al servizio. Alla luce di quanto sopra, e sulla base del D. Lgs. N. 222/2016 (decreto Madia) che  all’art. 1, comma 3, prevede per le amministrazioni di fornire agli interessati una “attività di consulenza funzionale all’istruttoria”, questo Servizio ha ritenuto di modificare il metodo e di finalizzarlo su specifiche problematiche progettuali, considerato che le verifiche formali sono affidate adesso alle piattaforme informatiche per la presentazione delle pratiche. In buona sostanza l’attività  è più riferita alla discussione sul progetto allo stato di elaborazione in cui si trova, per affrontare le difficoltà interpretative, piuttosto che all’esame di completezza documentale che si ha al momento di presentazione.

Resta comunque fermo che il tavolo può essere attivato anche per un confronto finale con i tecnici del Servizio prima della presentazione stessa. In sostanza, il sistema verte ancora su un calendario informatico per gli appuntamenti che il professionista attiverà attraverso il sito internet del Comune; la novità è che verrà richiesto la compilazione di un modello che comprende anche una parte per la descrizione sintetica dei quesiti, a cui allegare dei files di progetto che il professionista riterrà necessari al fine di fornire al Servizio gli elementi necessari per la valutazione.

Inoltre, il modello contiene anche uno spazio da compilare per aspetti correlati ad attività produttive da insediare, contestuali all’attività edilizia; in questo caso, all’appuntamento,  sarà presente anche un funzionario del SUAP. Pertanto, non sarà più operativa la modalità via mail per prendere i cosiddetti “appuntamenti congiunti”. In questa sede verranno fornite le risposte ai quesiti, ovvero trattenute nei casi più problematici per dare successivamente delle risposte condivise all’interno dell’ufficio.

E’ utile precisare che questo servizio di consulenza è riservato agli interventi soggetti a permesso di costruire, SCIA, relative varianti e sanatorie; mentre per l’attività libera, almeno per un prima fase sperimentale,  vi sono i tavoli per le informazioni tecniche.

 

Nel passaggio dal vecchio al nuovo metodo si potrà creare un allungamento dei tempi di attesa che verranno monitorati per rendere il servizio più celere possibile.

 

Per quanto riguarda le informazioni tecniche verranno potenziati i tavoli, mentre le modalità per gli appuntamenti rimarranno invariate.

 

Continuerà anche il servizio, senza appuntamento, per i cittadini e i tecnici al di fuori dell’area metropolitana, che sarà concentrato dalle 12 alle 13 del giovedì.

 

Si presume che gli appuntamenti per il nuovo servizio possano essere attivi dalla metà del mese di aprile.

 

Naturalmente questa innovazione non ha caratteri di rigidità assoluta, ma verrà monitorata per apportare eventuali correttivi al buon funzionamento.

 

icon Richiesta di consulenza per aspetti edilizi - modulistica 

 

 

 

 

 

 

 

  

 

Logo OIPP

 

RICHIESTA CREDENZIALI ACCESSO PORTALE WWW.MYING.IT

 

In riferimento alla richiesta delle credenziali per l’accesso dei singoli professionisti al portale www.mying.it (circ. CNI n. 552 del 14/04/2015 allegata)  per poter visionare i propri CFP, si comunica che l’indirizzo e-mail comunicato dall’Ordine all’Albo Unico è quello in possesso dell’Ordine.

 
Pertanto per gli iscritti che non hanno comunicato il proprio indirizzo e-mail personale all’Ordine non è stato trasmesso all’Albo Unico. In questo caso è necessario indicare l’indirizzo e-mail dove si vogliono ricevere le credenziali ed allegare un documento d’identità in modo da essere riconosciuti e ricevere le credenziali entro 48 ore dalla richiesta.
 

 icon cliccare qui per effettuare il download

 

 

 

 

 

Logo OIPP

 

RINNOVO CONVENZIONE UNI-CNI

 

Il CNI ha rinnovato la Convenzione con UNI per l’accesso alla consultazione delle norme, a cui questo Ordine ha aderito.
 
La Convenzione avrà durata biennale, coprendo ciascuno degli anni solari 2019 e 2020. L’agevolazione consiste nella possibilità di abbonarsi al servizio di consultazione delle norme tecniche al prezzo agevolato di € 50,00 + IVA per una durata di 12 mesi a partire dalla data di sottoscrizione sul portale UNI; da questo anno chi volesse, potrà anche abbonarsi per una durata di 24 mesi (sempre a partire dalla data di sottoscrizione) al presso agevolato di € 90,00 + IVA.
 
Rimane confermata, come per il passato, l’ulteriore agevolazione che consente il download di ciascuna norma alla tariffa agevolata di € 15,00 + IVA, utilizzabili secondo la licenza d’uso UNIstore (che viene sempre richiamata in fase di acquisto, prima di effettuare l’ordine).
 
Si comunica inoltre che gli iscritti potranno abbonarsi andando sul sito di UNI all’indirizzo www.uni.com, nella sezione “convenzioni 2019” cliccando sul link relativo alla convenzione con il CNI.
 
Qualsiasi informazione potrà essere richiesta alla assistenza di UNI.

 

icon Download manuale norme UNI

icon Manuale per Registrazione

 

 

 

  

Logo OIPP

 

NUOVO CODICE DEONTOLOGICO

 

E' stato approvato con Delibera Consiliare del 19.05.2014 il nuovo Codice Deontologico trasmesso dal Consiglio Nazionale degli Ingegneri in data 14.05.2014. Il testo integrale è scaricabile alla sezione "RIFERIMENTI NORMATIVI" del sito dell'Ordine.           

 

 

Login Download

Accesso riservato al personale di segreteria ed agli utenti partecipanti ai corsi muniti di login e password. Per caselle mail utilizzare il tasto presente nella colonna di sinistra (Open Webmail)

WorkING

WorkING

Corsi e Convegni del

Palazzo dell Professioni

Centro Studi CNI

Centro Studi CNI

PAES

PAES

Trasparenza

Amministrazione Trasparente